Finalità del sito

rosa di elisa         Agosto 2015

A distanza di qualche settimana dall’apertura di questo sito si rende necessario esporre brevemente gli intenti che i miei lavori intendono perseguire.

Questo è un blog che tratta di Antroposofia, la Scienza dello Spirito di Rudolf Steiner. Essa non avrebbe però significato se non divenisse una sorta di chiave capace di aprire le porte del mondo (cultura, economia, divertimento, arte, lavoro, politica, scienza, religione….) e di illuminare i problemi esistenziali che ci avvolgono.

Porrò l’accento sul perché seguire la via tracciata da Steiner e non quella indicata da un altro maestro, vuoi orientale o occidentale, non ha importanza. Si leggano a tal proposito lo scritto di Claudio Gregorat I grandi iniziati del nostro tempo e gli articoli, di prossima pubblicazione, sull’iniziazione antica e moderna.

Verrà avviata una sezione sulla nutrizione (alimentazione spirituale), essendo essa sostanzialmente connessa con la scienza degli eteri (si sfoglino gli articoli nella categoria Scienza).

Vi saranno temi di attualità e non mancheranno argomenti troppo spesso tacciati di complottismo. Se l’Antroposofia deve essere una chiave, che ci spalanchi le porte. Sotto la sua luce, tutto acquista un altro significato! Occorre prendere atto di ciò che accade intorno a noi, il mestiere dello struzzo non ci si addice in tempi moderni.

Offrirò spazio a Stefano Freddo, il quale si occuperà di economia, in definitiva di triarticolazione sociale.

Essenziale sarà il posto occupato dalla figura del Cristo nella via indicata da R. Steiner.

Fin troppe persone attendono il prossimo ritorno del Cristo in un corpo fisico, evento del tutto impossibile. Oggi, d’altronde, proliferano scritti e conferenze che calano in un tessuto materialistico Bibbia e Vangeli. Non si può infine tralasciare l’aspetto scientifico. Spesso la scienza ci racconta favole, fantasticherie, ipotesi spacciate per vere, mai provate e subito modificate. Vero è che Steiner fonda i suoi scritti sulla veggenza. Se la sua veggenza era mal riposta, cadrebbe tutto il castello da lui fondato.

Ognuno di noi è libero di scegliere da che parte stare!

Dopo aver indagato fin da adolescente la scienza medesima, la filosofia, le diverse vie iniziatiche, ho deciso di aderire alla visio mundi di Steiner. Lo considero un Profeta moderno. Egli mi presenta della vita una visione di estrema coerenza, a settecentoventi gradi come la rotazione dello spin ( nastro di Mobius, per capirci) e comunque lo stesso Steiner non avrebbe mai voluto che qualcuno gli credesse, ma necessariamente che sperimentasse, che constatasse come verità quanto da lui sostenuto.

Nastro di Mobius nastro di Mobius -

Il nastro di Mobius

Non vi è campo dello scibile umano che egli non abbia toccato ed indagato. Molte delle cose da lui affermate si sono già rivelate corrette. Ma qui non si tratta di mettere Steiner su di un piedistallo. Si tratta invece di salire noi su quel piedistallo, in definitiva di evolvere.

Questo è un blog che crescerà nel tempo. Ho moltissimo materiale già pronto da pubblicare, ma scelgo di procedere con calma, in modo logico ed organico, vista la complessità degli argomenti che hanno necessità di essere compresi ed interiorizzati.

Avvertenza: i contenuti del sito non sono coperti dal diritto d’autore, ma è necessario che se ne citi la fonte. Non per la proprietà intellettuale dei medesimi, semplicemente perché una frase sganciata dal contesto ed inserita in altri tessuti può dare adito ad errate rappresentazioni.

Accade fin troppo spesso che la Scienza dello Spirito di Rudolf Steiner venga travisata o semplicemente non compresa per mancanza di basi e di studio. E’ quindi moralmente corretto che ad ogni lettore sia consentito di verificare la fonte originale, per farsi immagini rispondenti al vero.

Nell’ambito di una tecnologia morale, di cui avremo modo di scrivere, in questo sito non appariranno banner, cookies, pubblicità di alcun genere. E’ stato già arduo prendere la decisione di mettere tali scritti on line. Nel momento in cui, e non per mia volontà, il sito dovesse essere in qualche modo invaso, esso verrà immediatamente oscurato e si cercheranno vie diverse per la diffusione.

Per qualsiasi informazione: luigina.marchese@tin.it

L’immagine della testata è un dipinto di Claudio Gregorat –Incontro- 1960

Luigina Marchese        dipinto di Gregorat

 

Settembre 2015.

Oltre a Stefano Freddo e , in modo indiretto, a Claudio Gregorat, avremo sul sito la collaborazione del Dottor Piero Priorini, il quale scriverà di psicologia antroposofica.