Nel ricordo di Claudio Gregorat

                                      Il mio canto  Dolce risveglio Si scioglie la notte Si spande l’aurora Fantasmi silenti Si acquietano lievi Sollevano veli Silenzioso emergi M’incanti Sii il mio canto Soltanto  Do, si, si, fa, si, sol, si , mi, si , sol  Luigina Marchese   Opera di Claudio Gregorat, 1962,  Ascoltando un suono https://www.youtube.com/watch?v=39ak6WSNc3M Claudio Gregorat è… Continue reading Nel ricordo di Claudio Gregorat

Sull’umana precarietà

A tutti coloro ai quali il terremoto ha portato via casa ed affetti "Fulmini riducano pure in polvere le nostre dimore sensibili; noi case animiche edificheremo con salda tessitura di luce di conoscenza. E dell'esteriore il tramontare in sorgere deve trasformarsi del più interiore dell'anima". Rudolf Steiner Agli amici berlinesi, dall'O.O. 40. Opere di Marina… Continue reading Sull’umana precarietà

..anche la Provvidenza si muove

https://www.youtube.com/watch?v=s3RRQypEf4I Fino a che uno non si compromette, c'è esitazione, possibilità di tornare indietro, e sempre inefficacia. Rispetto ad ogni atto di iniziativa (e creazione) c'è solo una verità elementare, e l'ignorarla uccide innumerevoli idee e splendidi piani. Nel momento in cui uno si compromette definitivamente anche la Provvidenza si muove. Ogni sorta di cose… Continue reading ..anche la Provvidenza si muove

La leggenda

  Racconta un'antica leggenda che quando l'essere umano perse l'interessamento per la conoscenza universale e degenerò, gli dèi, riuniti in supremo concilio, decisero di nascondere il Grande Arcano, il grande segreto —ovvero la Conoscenza Assoluta— affinché non venisse profanato. —Nascondiamolo all'interno della terra —disse uno di loro—, perché lì non lo troverà di sicuro. —No… Continue reading La leggenda